Cancelliamo i dati indesiderati +39.06.39754846 cyberlex.net

Cookie Policy e GDPR, le linee guida condivise dal Garante

Il Garante per la Protezione dei Dati Personali nel giugno 2021 ha reso pubblica una utilissima guida rispetto al tema dei cookie nonché di altri strumenti di tracciamento. La decisione del Garante per la pubblicazione delle linee guida è avvenuta in seguito di obblighi europei di conformazione, tra cui, si cita la direttiva 2002/21/CE del 7 marzo 2002, del Parlamento europeo e del Consiglio, la quale ha inteso determinare un quadro normativo comune per le reti ed i servizi di comunicazione elettronica, di seguito modificata ed integrata. Ancora le linee guida sono state emesse visto il codice in materia di protezione dei dati personali il quale reca disposizioni per l’adeguamento dell’ordinamento nazionale al Regolamento per la protezione dei dati personali, o anche meglio conosciuto come GDPR.

La funzione delle linee guida del 2021

La funzione principale delle linee guida è quella di semplificare nonché informare gli utenti in merito alla normativa di utilizzo dei cookie che vengono utilizzati dai vari siti web; altresì, le linee guida si pongono come obiettivo la corretta informativa rispetto all’ottenimento del proprio consenso informato alla luce del citato GDPR.

La fonte sociale delle linee guida sui cookie

La necessità di conformare le linee guida alla normativa europea ed al Codice privacy deriva, non solo da fonti normative, ma anche da fonti sociali. L’evoluzione del comportamento degli utenti del web ha fatto si che si stabilisse una comune linea, cioè gli interessati sono sempre più orientati a moltiplicare le proprie identità personali in rete sia dai social network che sul browser Google. Ovviamente, data la frequenza delle identità di rete, aumenta progressivamente anche il rischio che le informazioni personali vengano tracciate dai siti ove vengono inserite. Proprio questa situazione conferisce l’obbligo di un quadro rafforzato che renda effettivo il controllo sulle informazioni personali che sono oggetto del trattamento sui dati personali.

A cosa servono i cookie

La disciplina inserita nel Regolamento sulla protezione die dati personali ha determinato testualmente che “le persone fisiche possono essere associate a identificativi online prodotti dai dispositivi, dalle applicazioni, dagli strumenti e dai protocolli utilizzati, quali gli indirizzi IP, marcatori temporanei, vale a dire i cookies, ovvero identificativi di altro tipo, come ad esempio i tag di identificazione a radiofrequenza e così via. Tali identificativi possono lasciare tracce che, in particolare se combinate con identificativi univoci e altre informazioni ricevute dai server, possono essere utilizzate per creare profili delle persone fisiche e identificarle”. Banalmente i cookie hanno si presentano come c.d. “stringhe di testo” che i siti online visitati dai fruitori del web o anche ai siti o web server diversi posizionano ed archiviano in un dispositivo finale che è in ogni caso nella disponibilità dell’utente.

Le diverse funzioni dei cookie

I cookie, dunque, possono dipanare molteplici funzionalità, come determinato nelle linee guida del 2021 in merito, ad esempio “il monitoraggio di sessioni, la memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, l’agevolazione nella fruizione dei contenuti online etc. Possono ad esempio essere impiegati per tenere traccia degli articoli in un carrello degli acquisti online o delle informazioni utilizzate per la compilazione di un modulo informatico.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: