Cancelliamo i dati indesiderati


Site icon GDPR Diritto all'oblio

GDPR

GDPR è l’acronimo di General Data Protection Regulation e fa riferimento al regolamento generale europeo sulla protezione dei dati, pubblicato con legge (UE) numero 2016/679 e contenente, nell’articolo 17, le disposizioni per il diritto alla cancellazione dei dati personali da internet (“diritto all’oblio”). Oggi il GDPR è il regolamento al quale si rifanno i fornitori dei servizi di siti web e le autorità europee per la protezione dei dati (Garante della Privacy per l’Italia) per disciplinare il trattamento, la protezione, la rettifica, il trasferimento e la cancellazione dei dati personali su internet. Ovviamente, il GDPR abbraccia anche tutti i processi di gestione dei dati personali al di fuori di internet, definendo sanzioni, modalità di adeguamento e condizioni della normativa. In questo sito web ci occupiamo nello specifico di diritto all’oblio, cercando di capire in che maniera il Regolamento Europeo GDPR si applichi su Google e quando possa essere interpellato per cancellare notizie dai motori di ricerca e rimuovere informazioni dalle ricerche per il nome di una persona. Partiamo dal dire che Google già contemplava la rimozione di informazioni personali dai suoi risultati di ricerca, questo anche prima dell’entrata in vigore del GDPR. Ecco come Google approccia alle richieste di rimozione:

Come rimuovere informazioni personali su Google

La gestione della fuga di informazioni dei dati personali deve essere gestita in maniera immediata per prevenire problemi futuri. Allo stesso tempo, se abbiamo condiviso dei dati personali senza volerlo o se i dati ci sono stati rubati, esiste un modulo di Google che possiamo compilare per richiedere la rimozione immediata dei dati sensibili. Google è molto chiaro a riguardo: ci spiega quali informazioni possono essere rimosse e quali invece rimarranno. Questo avviene perché le norme che regolano Google sono diverse: pertanto, prestate sempre la massima attenzione ai vostri dati.

Quali informazioni possono essere rimosse? 

Le informazioni che si possono rimuovere mediante il modulo di Google sono i numeri di conti bancari, i numeri di documenti di identità, i dati medici personali riservati e privati, le immagini di firme scritte a mano, le immagini o video di nudo o sessualmente espliciti condivisi senza il consenso della persona. Allo stesso tempo possono essere rimosse la quasi totalità delle informazioni che espongono un soggetto al furto di identità, alla frode finanziaria o altri danni. 

Quali informazioni non si possono rimuovere 

Generalmente, Google è regolato da norme che possono impedire di richiedere la cancellazione di determinati contenuti. Tra le informazioni che non sono soggette a rimozione volontaria rientrano le date di nascita, gli indirizzi, i numeri di telefono o foto generiche poco lusinghiere, che valgono per la persona, per la casa o per la famiglia. L’unico caso in cui Google rimuove delle foto è se sono sessualmente esplicite. 

Dove rimuovere foto o informazioni 

In questo passaggio Google vi chiederà qual è il luogo da cui rimuovere le informazioni o le foto, ovvero dove sono mostrate. Possono apparire ad esempio solo sulla Ricerca Google, anche se non appartengono più a un sito web specifico. Se ad esempio l’informazione o la foto è riportata dal motore di ricerca e dal sito web, è importante compilare un modulo apposito: il proprietario del sito web sarà costretto a rimuovere il contenuto e Google agirà di conseguenza.

Se il sito è vostro, potete scegliere quali contenuti nascondere in autonomia

Se siete i proprietari del sito web che ospita un contenuto da rimuovere, potete fortunatamente agire da soli: nelle pagine in cui sono presenti i dati o le foto, potrete rimuovere le informazioni direttamente sul sito. Inoltre, chiederete tramite lo strumento per la rimozione degli URL di bloccare le informazioni delle pagine incriminate. Ricordate, tuttavia, che lo strumento è del tutto temporaneo: bisogna risolvere il problema alla radice, eliminando le informazioni direttamente sul sito web. 

eliminare url da Google

rimuovere ricerca Google

eliminare il proprio nome da Google

eliminare url da Google

come esercitare diritto all’oblio Google

diritto all’oblio GDPR

diritto all’oblio Google

richiesta di rimozione di risultati di ricerca ai sensi della legislazione europea

cancellare notizie di cronaca da google

eliminare notizie dai motori di ricerca

cancellare articoli di giornale da google

cancellare articoli e notizie da internet

eliminare URL da Google

cancellarsi da Google

eliminare risultati personali da Google

togliere notizie da Google

cancellare articoli da Google

come farsi cancellare da Google

cancellare notizie da Google

come eliminare un sito web da Google

come cancellare articoli di giornale da internet

rimuovere url da ricerca Google

rimozione da Google di informazioni obsolete

diritto all’oblio come fare

deindicizzazione 

deindicizzazione del proprio nome da un motore di ricerca 

deindicizzazione nome motore di ricerca 

diritto all’oblio avvocato 

gdpr diritto alla cancellazione 

gdpr diritto all’oblio 

gdpr cancellazione dati 

diritto alla deindicizzazione gdpr 

come rimuovere un link da Google 

come eliminare da Google il proprio nome 

rimozione notizie di cronaca da Google 

cancellare notizie dai risultati di ricerca Google 

eliminare il proprio nome dalle ricerche Google 

come togliere una notizia da Google 

cancellarsi da Google 

rimuovere ricerca Google 

rimuovere url da ricerca Google 

come eliminare un sito da internet da Google 

eliminare notizie da internet 

come non apparire su Google 

come cancellare notizie personali da Google

richiesta di rimozione Google ai sensi della legislazione europea 

eliminare il proprio nome da ricerche Google 

cancellazione eliminare risultati di ricerca

A proposito di Data Breach e fuga di dati: cosa dice il GDPR?

Se state cercando informazioni sul significato di Data Breach e sulla fuga di dati, in questo articolo vi spiegheremo in cosa consistono e come avviene la loro regolamentazione all’interno del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).

Cos’è il data breach

Per Data Breach si intendono tutte le violazioni dei dati personali, ovvero quando si oltrepassano le misure di sicurezza e si riescono a ottenere, in maniera illecita dei dati.  Solitamente poi possono seguire altre operazioni illegali come la modifica, la cancellazione o la divulgazione non autorizzata di questi dati.

L’articolo 33 del GDPR 

La violazione dei dati personali viene regolamentata dall’articolo 33 del GDPR, andiamo a esaminare più da vicino cosa viene trattato e le normative contenute all’interno di questo articolo:

Paragrafo 1 – Il titolare del trattamento dei dati, in caso di violazione di quest’ultimi, deve avvisare l’autorità competente, come stabilito dall’articolo 55, senza un ritardo non giustificato e se possibile entro 72 ore da quando si è venuto a conoscenza della violazione dei dati, tranne nel caso in cui la fuga di questi dati non rischi di compromettere i diritti e la libertà di persone fisiche.
Se la notifica all’autorità di controllo competente viene presentata dopo le 72 ore, devono essere presentati anche i motivi di questo ritardo.

Paragrafo 2- Il responsabile del trattamento dei dati, dopo esserne venuto a conoscenza, deve comunicare al titolare del trattamento di questi dati l’avvenuta violazione dei dati senza ritardo non giustificato
Paragrafo 3 – La notifica dell’avvenuta violazione dei dati all’autorità competente introdotta nel paragrafo 1 deve contenere almeno:

Paragrafo 4 – Le informazioni possono essere presentate successivamente, senza un ulteriore ritardo non giustificato, se non è possibile fornire le informazioni contestualmente.
Paragrafo 5 –  La documentazione da parte del titolare del trattamento sulla violazione dei dati personali, le circostanze in cui questa violazione è avvenuta, le sue possibili conseguenze negative e dei provvedimenti che si sono adottati per rimediare a queste conseguenze servono per consentire alle autorità competenti di verificare che questo articolo venga osservato correttamente.

 

Cancelliamo i dati indesiderati
+39.06.39754846
cyberlex.net


Exit mobile version