Cancelliamo i dati indesiderati


Site icon GDPR Diritto all'oblio

Segnalare a Google un sito scorretto

Ti sei imbattuto in un sito web scorretto? Come puoi fare una segnalazione adeguata a Google? Scoprilo in questo articolo. Online abbiamo la possibilità di trovare davvero di tutto, e non sono rare le occasioni in cui ci imbattiamo in siti web scorretti che contengono magari spam, malware, contenuti inappropriati, contenuti duplicati e molto altro. Noi in qualità di utenti possiamo fare la nostra piccola parte per permettere al mondo digitale di diventare un posto sicuro, in particolare chiedendo la rimozione delle informazioni dal web. I vari motori di ricerca ci permettono infatti la possibilità di eseguire una segnalazione negativa sul sito in questione eseguendo una procedura apposita. In questo articolo andremo a scoprire proprio come si esegue questa segnalazione e come comportarci quando ci troviamo davanti ad un sito inappropriato o scorretto.

Perché segnalare un sito web?

Non tutti i siti web sono corretti. È facile infatti imbattersi in siti web malevoli che presentano link a pagamento, virus, malware, contenuti copiati palesemente da altri e molto altro. In altri casi ci possono essere link che rimandano ad articoli o informazioni false, contenuti obsoleti, o notizie lesive della reputazione online di qualuno. Quando ci troviamo davanti a queste situazioni abbiamo due strade da poter seguire, vediamo quali nei prossimi paragrafi.

Segnalazione del sito attraverso la Search Console

Se sei pratico di Google e dei suoi strumenti è possibile che tu conosca la Search Console e che quindi sia a conoscenza della possibilità che ci viene offerta di segnalare i siti web. Attraverso questo strumento possiamo segnalare sia siti web di nostra appartenenza che siti web malevoli. Per farlo non dovremo far altro che loggarci all’interno della sezione SEO di Search Console. C’è una sezione dedicata alla SEO avanzata dove avrai modo di trovare la dicitura “Segnala spam, link a pagamento o malware” da qui puoi segnalare il sito web in questione inserendolo nell’apposito box. A questo punto Google farà partire i controlli, ci vorrà sicuramente qualche giorno ma una volta appurato che il sito è veramente malevolo provvederà con dei provvedimenti.

Modulo di rimozione contenuti da Google

Oltre alla possibilità che abbiamo visto prima abbiamo poi la possibilità di compilare il modulo apposito predisposto da Google. Infatti Google ci mette a disposizione una serie di strumenti differenti tra cui scegliere in base al tipo di sito che abbiamo davanti. In particolare ci viene offerta la possibilità di:

Google da sempre ha a cuore l’esperienza dei suoi utenti online, così fornisce quanti più strumenti possibili per permettere a tutti di potersi godere la loro esperienza a pieno. Nell’ultimo caso invece è dovuto al regolamento europeo, il GDPR che con l’articolo 17 dispone la possibilità per ogni utente di far valere il proprio diritto all’oblio ossia a tutelare la propria persona da ogni genere di problematica online, tutelando i propri dati e le proprie informazioni. È un regolamento nato nel 2016 e che viene aggiornato periodicamente con nuove norme da seguire.

 

Cancelliamo i dati indesiderati
+39.06.39754846
cyberlex.net


Exit mobile version