Come Eliminare Notizie dai Motori di Ricerca

Come si cancella una notizia dal web? Cercando il proprio nome su Google, potremmo fare delle scoperte molto poco carine su di noi: per esempio, potremmo imbatterci in notizie di vecchia data, che riportano dei fatti di cronaca ormai risalenti a decine di anni fa. In questo caso, come dobbiamo comportarci? La legge ci tutela? Abbiamo a disposizione un potente mezzo per proteggere la reputazione online: il diritto all’oblio. Vediamo che cos’è nello specifico e come funziona.

Come si fa a Togliere una Notizia da Google

Come rimuovere una notizia da Google o dai motori di ricerca? Quest’ultimi funzionano in modo molto semplice e immediato: una volta aperti, abbiamo a disposizione il web, il che significa accedere a una marea di potenziali dati, contenuti anche obsoleti o news. Lo strumento di rimozione di contenuti da Google è piuttosto utile, ed è anche l’unico modo che abbiamo per far sentire la nostra voce. Infatti, chi desidera cancellare i contenuti dal web, deve per forza appellarsi a Google o eventualmente al proprietario del sito su cui è ospitata la notizia. Ma quando viene davvero cancellata una notizia? Non sempre infatti ciò purtroppo avviene: se è vero che proteggere la web identity di un individuo è estremamente importante, è anche vero al contempo che non si può in alcun modo sottovalutare il diritto di cronaca o di informazione.

Come Rimuovere il Proprio Nome dai Motori di Ricerca

È possibile cancellare il proprio nome dai motori di ricerca? La questione è leggermente più spinosa: tutto ciò che effettivamente possiamo fare è controllare che cosa va sul web su di noi e scegliere di segnalare a Google o al Garante per la Privacy di rimuovere determinati contenuti. Non possiamo infatti impedire ad altre persone di cercarci su Google né possiamo porre un veto: il diritto di cronaca o di informazione, in tal senso, non può essere fermato, come è giusto che sia. Rientra tra i principi fondamentali della Costituzione. Ma è anche vero che al contempo va protetta la privacy dell’individuo.

Che cos’è il Diritto all’Oblio

Nel momento in cui il web è diventato una rete intricata di notizie, informazioni personali, contenuti obsoleti e tanto altro, l’Unione Europea ha scelto di deliberare a favore dei cittadini dei paesi europei. Come? Introducendo l’Articolo 17 del Regolamento Europeo, ovvero il regolamento generale sulla protezione dei dati: vi possiamo ricorrere nel momento in cui vogliamo rimuovere un contenuto o notizia dal web: “L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il titolare del trattamento ha l’obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo i dati personali.”

 

 

 

Recent Posts

Il diritto all’oblio oncologico, quali sono le sue caratteristiche?

Il diritto all’oblio, è un diritto c.d.d di nuova generazione che viene introdotto nell'ordinamento nazione…

10 ore ago

Il ruolo del Garante Privacy nelle controversie sul diritto all’oblio

Il diritto all’oblio è quel diritto di nuova generazione che si assume quando un soggetto…

5 giorni ago

Il funzionamento delle norme 2022 sui cookie

Negli ultimi decenni si è diffuso sempre di più il c.d. diritto all'essere dimenticati, che…

6 giorni ago

Il diritto all’oblio nel panorama giurisprudenziale Europeo

Preliminarmente è opportuno chiarire cosa si intende, ormai in armonia in tutta l'Unione Europea, per…

1 settimana ago

Diritto all’oblio: dalla nascita alla riforma Cartabia

La conservazione imperitura dei dati mediante le ricerche sul web consiste per l’interessato in un…

1 settimana ago

La commissione europea EDPB collaborerà più strettamente sui casi strategici

Con l’ausilio e l’ascesa del Regolamento (UE) nr. 679/2016 è stato introdotto il nuovo Codice…

2 settimane ago

Cancelliamo i dati indesiderati

+39.06.39754846

cyberlex.net