Cancelliamo i dati indesiderati


Site icon GDPR Diritto all'oblio

Diritto all’oblio: rimuovere informazioni personali dai post di Facebook

l diritto all’oblio, è un diritto considerato dai giuristi quale diritto di nuova generazione. Infatti la genesi del diritto all’oblio risale, nel nostro ordinamento, all’art. 17 del Regolamento (UE) nr. 679/2016, cioè quello che oggi viene conosciuto quale Regolamento sulla protezione dei dati personali, in acronimo GDPR, di fatto, il diritto all’oblio viene sintetizzato attraverso l’espressione di “diritto di essere dimenticati”. 

Dapprima la norma di cui all’art. 17 del Regolamento, e le novelle poi, hanno determinato una serie di mutamenti rispetto alle cause in cui un soggetto possa richiedere e possa ottenere il diritto di ottenere dal Titolare del Trattamento l’eliminazione delle notizie pregiudizievoli senza margini di ritardo. Un esempio: un soggetto può chiedere la cancellazione del proprio nome da Google ovvero la cancellazione delle informazioni personali dalle ricerche Google, anche definite nel gergo quei, nei casi in cui i propri dati personali non siano più indispensabili rispetto alle finalità per i quali venivano conseguiti o trattati o quando si sia revocato il consenso al trattamento o quando ancora i dati siano stati raccolti in maniera illecita.

Come fare per segnalare un profilo Facebook che pubblica contenuti considerati inappropriati 

Laddove si fosse di fronte ad un profilo sociale, nel caso di specie Facebook, che pubblica, o nel gergo posta, contenuti, post, notizie o pubblica informazioni non conformi alle linee guida del social, è possibile che segnalarlo attraverso un semplice click, direttamente sotto al post incriminato.

Per farla breve: bisognerà prima accertarsi che il post abbia contenuti inappropriati ovvero non ammessi dalle linee guida del social network, sopra citate; ad esempio le immagini di nudo, incitamento all’odio, violenza e così via sono chiaramente contenuti non appropriati per Facebook.

Ancora, la procedura è la seguente:

-basterà andare sul contenuto che si vuole segnalare;

-usare il link “Trova assistenza” o segnalare al fine di inviare la segnalazione;

-se si vuole segnalare un contenuto che non rispetta gli Standard della community, ma si ha un account oppure, nel caso in cui non si riesce a vedere il contenuto, per esempio a causa del blocco del profilo della persona che ha pubblicato il post da segnalare, possiamo far fare la medesima procedura ad un amico.

Occorre tenere a mente soprattutto che in alcuni casi, che vengono ritenuti più gravi, di rivolgersi sempre alle forze dell’ordine ed ad un legale laddove, tali post possono essere diffamanti o possono essere considerati minacciosi verso la propria persona.

La conseguenza della segnalazione

Una volta che si segnalato il posta attraverso la procedura sopra descritta, partiranno le verifiche da parte del Team del social stesso. Se queste andranno a buon fine i post verranno eliminati da Facebook e così i contenuti che violano gli standard della community non saranno più visibili. Laddove invece, i post non vengano eliminati, poiché non passano il vaglio degli standard di Facebook, è possibile in ogni caso utilizzare le impostazioni e gli strumenti che ci sono nel nostro account concernenti le nostre preferenze al fine di controllare la nostra esperienza sul social blu. Siffatti strumenti ci consentiranno di assumere meno contenuti del genere in futuro.

Cancelliamo i dati indesiderati
+39.06.39754846
cyberlex.net